Home Lettera dallo zio Franco
Lettera dallo zio Franco PDF Stampa E-mail
Scritto da FRANCO   
Venerdì 19 Settembre 2008 19:46

Eccomi,
ringrazio tutti voi della partecipazione, della variegata offerta di aiuto che ci fornite e dell'indispensabile supporto morale che trasuda da ogni vostro intervento.
-Ringrazio Giacomelli Enrico della ISE Software di Grosseto, che mi ha dato sicurezza nella realizzazione dei sito sapendo di poter contare su di lui in caso di necessità, nonchè favorendo la diffusione del messaggio nei media.

-Volevo ringraziare Elena di Pitigliano, logopedista, delle cui indicazioni Paola e Marco terranno sicuramente conto e che contatteranno personalmente.

-Ringrazio anche Simone Galli della disponibilità offerta a mettere a disposizione la notorietà dei suoi siti per divulgare il nostro progetto cogliendo l'occasione per precisare che analoghe iniziative saranno ben accette solo se l'offerta non prevede l'inserimento di banner sul sito di Elisa, in quanto non compatibili con lo spirito che lo anima.

- Ringrazio tutti coloro che preferiscono rimanere nell'ombra manifestando la loro preziosa disponibilità direttamente alla mia e-mail con idee ed iniziative.

- Come non apprezzare poi, con un pizzico di vanità, i riconoscimenti che mi ha indirizzato Pietro Malandrini.

 

Nell'occasione vi comunico che inserirò tra i contatti anche i riferimenti di Marco e Paola, genitori di Elisa, nonché quello della "mitica" zia Maura che potrete così, se lo riterrete opportuno, contattare direttamente.

 

Ho pensato poi di togliere dal sito ogni riferimento all' OR.S.A. (Organizzazione Sindrome di Angelman),  in quanto, dal momento che la nostra iniziativa, come normale, non è condivisa da tutti, voglio evitare che qualcuno pensi che sfruttiamo la loro notorietà e la loro autorevolezza per raggiungere in modo scorretto il nostro obiettivo. Voglio evitare così che il nostro operare possa involontariamente ed indirettamente condizionare le scelte di altri od alimentare false aspettative.

 

Sento il bisogno imperativo di offrire la massima chiarezza e trasparenza, nonché ricercare la massima consapevolezza in tutti voi di quello che insieme stiamo facendo.

 

Io, fortunatamente, ho un lavoro che mi tiene impegnato almeno fino alle 17. Ho una splendida famiglia che richiede comunque la mia presenza e quindi, per quanto forte sia l'amore per Elisa, mi perdonerete se gli aggiornamenti del sito non saranno “in tempo reale” e se mi dimenticherò di rispondere a qualcuno.

 

Non sono un giornalista, non sono un avvocato, non sono un politicante, non sono un sofista, non sono un alchimista della parola, non sono un equilibrista lessicale. Non voglio, e probabilmente non ne sarei capace, stare a soppesare ogni singola parola, ogni singola frase, ognuna delle quali, se estrapolate da un contesto e se passate sotto la lente d'ingrandimento della critica e del sospetto, presteranno comunque il fianco al biasimo di tutti coloro che non condividono il nostro percorso.

 

Il mio, anzi il nostro, riscontro sarete voi.

 

Franco